Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 17 luglio 2009

C'ERANO UNA VOLTA GLI OCCHI DI UN BAMBINO .....


CARI LETTORI,
OGGI VI RACCONTERò UNA STORIA; C'ERA UNA VOLTA UNA BELLA FAMIGLIA, COSTITUITA DA MADRE PADRE E DUE FIGLIE, BRAVI LAVORATORI VANNO TUTTE LE DOMENICHE A MESSA , ORMAI GLI ANNI PASSANO E LE FIGLIE SONO CRESCIUTE OVVIAMENTE.
I DUE SIGNORI EBBERO LA BELLISSIMA IDEA DI PRENDERE IN AFFIDAMENTO UN BEL BAMBINO APPENA NATO, IL BAMBINO CRESCEVA I DUE "SIGNORI" AVEVANO DETTO TUTTA LA VERITA' AL PICCOLO, MA ORMAI ERA PARTE INTEGRANTE DI QUELLA FAMIGLIA AL PADRE AFFIDATARIO LO CHIAMAVA PAPA' IDEM FACEVA CON LA MAMMA...
MA UN GIORNO QUEI "BRAVI SIGNORI" EBBERO UN IDEA, DOPO AVER VISSUTO 7 ANNI CON QUEL MERAVIGLIOSO BAMBINO, CHIAMARE L'ASSISTENZA SOCIALE E DIRE CHE PER LORO ERA TROPPO VISPO E NON LO VOLEVANO PIù ...CERTO è SEMPLICE CI GIOCHI UN Pò POI LO RIMANDI INDIETRO, TUTTO QUESTO è ACCADUTO DIFRONTE CASA MIA.
è STATA LA COSA PIù VERGOGNOSA CHE IO ABBIA VISTO, NON SI FA NEMMENO CON UN PACCHETTO
POSTALE.

7 commenti:

Paola ha detto...

Più che un pacchetto postale... lo vedo come usano fare alcuni personaggi con l'abbandono di cani sulle autostrade... pronti ad andare incontro ad una incognita... che vita sarà???
Ciao bella Marianna dolce notte e buon weekend....un abbraccione e smackkkkkkk

il cuoco ha detto...

Purtroppo en conosco tante di storie silmili ho una parente che lavora nel settore..
E tutte le volte mi meraviglio come non vengano affatto presi in considerazione e sentimenti di quei bambini...
é un avergogna.
Ciao

frufrupina ha detto...

Oddio!!!che bestie!!Scusami ma questa notizia mi ha sconvolta...ho pianto per questo bimbo...ma cazzolina!!come si fà?come si fà ad essere così depravati???i bambini non vanno maltrattati ne fisicamente,ne piscologicamente...questa povera creatura adesso che destino avrà?che amarezza...Un abbraccio a ques'angelo indifeso,e che Dio li stia vicino.Ciao Mary,grazie per le tue dolci parole da me,anch'io ti stò scoprendo,sei meravigliosa.Un dolce abbraccio gioia.

Pupottina ha detto...

orribile!!! povero bambino!!!
magari lui già faticava a fidarsi ... forse si avvicinava all'adolescenza... ma non si possono trattare le persone così.... quanto mi dispiace!!! è veramente vergognoso...

Marianna ha detto...

@X TUTTI
sappiate che quando incontro quelle persone io mi trattengo nel parlare sennò , immaginate che non hanno più ricevuto il mio saluto e quello dei condomini

Carlo De Petris ha detto...

io ... io ... ò_O

Non pensavo fosse possibile "rispedire i pacchi indietro"
è traumatizzante anche il solo sapere che esiste questa scelta :S

Janas ha detto...

Purtroppo accade anche questo, ci sono tantissime storie del genere.
A volte si sceglie di prendere un bambino in affidamento più per soddisfare il proprio egoismo che per amore nei confronti di quella creatura.
Adottare o prendere in affidamento una persona è una scelta impegnativa, si dovrebbe fin dall'inizio considerare che un rifiuto potrebbe causare in quella creatura un danno psicologico non indifferente.
Sentirsi rifiutati da quelli che chiamavi mamma e papà...
se fosse stato loro figlio naturale cosa facevano? Lo rispedivano a Dio???
Ciao Marianna, un abbraccione!